URBANPROMO “Progetti per il paese” – Come un’app può educare ad una osservazione attenta del paesaggio

 In Internazionali

Giovedì 19 maggio 2020, alle ore 9:30 si terrà il seminario “LE NUOVE COMUNITÀ URBANE E IL VALORE STRATEGICO DELLA CONOSCENZA – PRIMA SESSIONE. Come i processi cognitivi possono motivare la politica, garantire l’utilità del piano, offrire una via d’uscita all’emergenza” nell’ambito della XVII edizione di “Urbanpromo – Progetti per il paese” promosso dall’Istituto Nazionale di Urbanistica e URBIT.

L’articolazione tematica del Convegno si fonda sulla consapevolezza che è ormai alle porte un nuovo ciclo urbano, e che la disciplina urbanistica si trova di fronte ad una duplice sfida, che se da un lato impone di mobilitare le risorse intellettuali disponibili per analizzare in profondità i cambiamenti radicali che stanno avvenendo, o che matureranno in un prossimo futuro anche a seguito della recentissima emergenza sanitaria, dall’altro richiede di inserire la relazione tra le politiche pubbliche e il disegno di piano in un quadro finalmente coerente e di lungo periodo. Nel riproporre la formula già sperimentata con successo nelle precedenti edizioni di Urbanpromo, INU e URBIT intendono fornire ipotesi di lavoro e contributi di idee alla comunità scientifica mediante l’organizzazione di un convegno di rilievo internazionale. Il Convegno si rivolge a ricercatori, studiosi e professionisti che operano nelle Università, nelle imprese e nella pubblica amministrazione, e si avvale della collaborazione delle riviste scientifiche leader del settore URBANISTICA e Planum. The Journal of Urbanism.

Saranno presentate le attività che da cinque anni l’Osservatorio sul Consumo di Suolo e sul Paesaggio in Campania, un osservatorio indipendente dell’ INU Campania – su base volontaria – in collaborazione con il Dipartimento di Architettura (DIARC) dell’Università Federico II di Napoli, Legambiente e il Centro di Ricerca sui Consumi di Suolo (CRCS) sta potando avanti diverse azioni di sensibilizzazione ai temi ambientali e al paesaggio e da circa due anni,  grazie al supporto del Dipartimento di Informatica dell’Università di Fisciano e all’Associazione “Riscatto Urbano” ha messo a punto l’app OPS (acronimo di Osservatorio Paesaggio Suolo) allo scopo di educare le generazioni più giovani ad un’osservazione attenta del paesaggio e ad una maggiore cittadinanza attiva.

Inoltre, saranno presentati i primi risultati ottenuti, meglio illustrati in un dossier divulgativo in elaborazione, che porterà alla conoscenza e alla scoperta delle osservazioni degli utenti dell’app e della visione “dal basso” del paesaggio campano contribuendo alla creazione di quello che si è voluto qualificare come un progetto di “archivio partecipato” che restituisce una visione articolata e esemplificativa del paesaggio campano.

Clicca qui per conoscere il programma

Clicca qui per iscriverti

Recommended Posts

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search